Il circolo d’oro è una delle mete più gettonate in Islanda. La posizione strategica, a circa un’ora d’auto da Reykjavík, e le bellezze naturali che racchiude la rendono una meta facile e bella in ogni stagione, anche per chi non ha il tempo di percorrere tutta la Ring Road.

In questo post ti racconto cosa vedere lungo il circolo d’oro. Partiamo dalle basi: quanto ci vuole per vedere il circolo d’oro? Si può visitare il circolo d’oro anche in giornata partendo da Reykjavik, oppure fermarsi almeno una notte come tappa per poi proseguire il viaggio lungo la ring road o per godersi a pieno tutte le esperienze che si possono fare. Il tour dà modo di vedere un parco naturale, 2cascate, i geyser e un lago vulcanico!

Le tappe del circolo d’oro in Islanda

Dopo aver passato la prima notte a Reykjavik nell’ hotel 101 local che ti consiglio molto pulito, silenzioso, buona colazione compresa e possibilità di cenare, partiamo per l’avventura islandese con la nostra Dacia Sendero. Nell’articolo Cosa vedere in Islanda in 7 giorni trovi l’itinerario completo del viaggio.

Reykiavik

Oggi dedicheremo la giornata alla visita del Circolo d’Oro.

Raggiungiamo il parco nazionale Thingvellir in circa 45 minuti. Scopriamo che in Islanda non si paga un biglietto per entrare nei parchi ma in compenso si paga quasi sempre il parcheggio, di solito 5 o 6 euro.

Il parco Thingvellir è famoso perché qui si può camminare tra la placca tettonica euroasiatica e quella nordamericana. Iniziamo a scoprire qualcosa dell’incredibile varietà naturale di questo Paese. Facciamo una passeggiata molto semplice nel parco fino a raggiungere la prima di una lunga serie di cascate che ci accompagneranno per tutto il viaggio in Islanda. Sto parlando di Öxararfoss, chi ha visto il Trono di Spade la riconoscerà come set della famosa serie. Il parco è anche importante nella storia islandese, fu proprio qui che si riunì il primo parlamento.

Dopo un’ora di visita siamo pronti a ripartire, la prossima tappa del Circolo d’oro è l’area Geotermica di Geyser che dista circa 40 minuti. Nell’area ci sono diversi Geyser ma quello più interessante è Strokkur che erutta ogni 10 minuti circa, uno spettacolo incredibile. Mi è piaciuto tantissimo questo posto, era la prima volta che vedevo un geyser.

Parco geotermico Geysir

Ultima tappa lungo il circolo d’oro è la possente cascata di Gullfoss. La cascata si trova a circa 10 minuti da Geysir è imponente, con doppio salto e un’enorme portata d’acqua.

Chiudiamo la giornata con un po’ di relax. Durante questo viaggio in Islanda volevo assolutamente provare le piscine d’acqua geotermica che si trovano praticamente in ogni cittadina. Ci concediamo un paio d’ore alle terme Fontana a Laugarvatn. Ingresso circa 40 euro compreso l’asciugamano. Sono presenti diverse piscine di acqua calda, 38-40 gradi, e le saune. La posizione è spendida proprio a bordo del lago, ed è possibile buttarsi nelle fresche acque del lago dopo essere stati nelle vasche calde… io mi sono solo bagnata i piedi!!

Dove dormire lungo il circolo d’oro

Passiamo la notte in un moderno cottege con ampie vetrate vista lago. Vi consiglio di prenotare austerey cottege anche se doveste venire in Islanda in inverno per vedere l’aurora boreale. Inoltre l’alloggio è dotato di tutto il necessario per cucinare, e visto i prezzi dell’islanda ci prepariamo per cena una bella pasta al tonno.

Come sempre ti ricordo se ti va di seguirmi sui canali social per non perderti i prossimi viaggi e il prossimo articolo in cui andrò avanti nelle tappe di questo strepitoso viaggio in Islanda!