I più post più letti

Top posts

Viaggio fino a Mont Saint Michel
Francia

Organizzare un viaggio on the road in Francia: da Nizza fino alla Normandia

Se stai pensando di organizzare un viaggio on the road in Francia in auto sei nel posto giusto!

In questo articolo voglio condividere con te l’itinerario di viaggio che ho seguito la scorsa estate alla scoperta della Francia: partendo dalla Costa Azzurra fino ad arrivare in Normandia.

Un viaggio molto vario che ci ha portato alla scoperta di cantine, cattedrali, paesaggi selvaggi, spiagge, casette colorate, maree e castelli. Il primo viaggio on the road organizzato fuori dai confini italiani dopo un anno e mezzo, che ci ha ridato ossigeno, ricordandoci quanto ci piace andare alla scoperta di luoghi nuovi e orizzonti sconosciuti.

Organizzare un viaggio on the road in Francia in auto: il nostro Itinerario

Nel nostro viaggio on the road in Francia siamo partiti e tornati a Nizza per concederci qualche giorno di relax al mare dopo aver macinato tanti km in automobile. Un itinerario circolare che ora ti vado a raccontare.

Partiamo all’alba da Nizza, l’idea è quella di visitare la Normandia, ma siccome la strada è lunga vogliamo fare un po’ di tappe lunghe il percorso. Siccome online non ho trovato molte informazioni per organizzare un viaggio on the road in Francia, credo che questo articolo possa tornare utile per costruire un itinerario.

La prima fermata del nostro viaggio è stato il delizioso paesino di Beaune nel cuore della Borgogna, circa a 6 ore d’auto da Nizza. Beaune è un paesino molto tranquillo, famoso soprattutto per il bellissimo Hospice. Il centro è pieno di enoteche, siamo infatti nel cuore della Borgogna. Il paese è circondato da vigneti, decidiamo di affittare le biciclette e fare un giro per scoprire il paesaggio circostante. Rientriamo in città verso sera, e andiamo finalmente nel nostro hotel Maison Cabotte che si trova appena fuori dal centro, ottima posizione, personale cordiale, moderno, pulito, lo consiglio.

La seconda tappa del nostro on the road in Francia ci porta ancora verso nord, in 3 ore d’auto passiamo dalla Borgogna alla allo Champagnè. Poichè non dista molto decidiamo di inserire una tappa per visitare la zona in cui si produce uno dei vini più famosi del mondo. Ci fermiamo a Reims considerata la Capitale dello Champagne, sotto la superficie della città si estendono kilometri e kilometri di cantine. Inoltre da non perdere a Reims la visita alla Cattedrale di Notre Dame, bellissima cattedrale gotica dove venivano incoronati i re francesi.

Proseguiamo il nostro viaggio dirigendoci verso la Normandia, pernottiamo due notti a Rouen, una città che mi è piaciuta moltissimo. Rouen è la città natale di Gustave Flaubert, e per la prima volta in vita mia ho dormito in un hotel letterario a lui dedicato, molto curato e in posizione centrale. Il centro storico di Rouen è splendido con le caratteristiche case a graticcio. Qui assolutamente da non perdere la cattedrale famosa per essere stata più volte dipinta da Monet a diverse ore del giorno. La città è molto vivace la sera, con tanti locali con tavoli all’aperto.

Se fino ad ora hai trovato utile il mio lavoro, prendi in considerazione la possibilità di continuare a seguirmi anche sui social per non perderti i miei prossimi viaggi….basta un click, ti lascio i link.

Rouen è in posizione strategica, in circa un’ora d’auto abbiamo raggiunto le scogliere di Etretat dove abbiamo trascorso l’intera giornata a passeggiare ed ammirare la meravigliosa natura. Il vento forte, il mare agitato e le bellissime scogliere di alabastro rendono Etretat una tappa memorabile di questo viaggio.

Il quinto giorno di viaggio in Francia andiamo verso nord ovest, passiamo la mattina a passeggiare nella deliziosa cittadina di Honfleur, camminiamo sulle ampie spiagge osservando il fenomeno delle maree. Ci spostiamo poi a a Deauville conosciuta come la spiaggia dei parigini. Alla sera giungiamo a Caen, qui abbiamo scelto l’economico, moderno e comodo hotel Campanile Centre Gare, il posto giusto per passare una notte in città.

La mattina seguente ci dedichiamo alla visita dell’interessante museo dedicato alla seconda guerra mondiale, mentre nel pomeriggio ci dirigiamo verso le spiagge dello sbarco in Normandia. Una giornata tutta dedicata alla storia, al ricordo di un evento storico fondamentale per il ripristino della libertà e democrazia in Europa. Consiglio di visitare il Memoriale della Pace di Caen e poi visitare le spiagge dello sbarco, si arriva così preparati.

Verso sera arriviamo a Pontorson, a pochi Kilometri da Mont Saint Michel. Qui passeremo la notte in un delizioso casale in stile normanno immerso nella natura, in posizione strategica sia per visitare Mont Saint Michel che Saint Malò. Ceniamo a Beauvoir e da li con una bella passeggiata arriviamo a Mont Saint Michel. In luogo iconico, forse ancora più magico con le luci della sera.

Dopo una lauta colazione, dedichiamo la mattinata alla visita a Mont Saint Michel, che ha un fascino unico. Da qui avremmo potuto ancora fare tappa a Concale e Saint Malò in Bretagna ma il tempo è tiranno e lasciamo queste mete per un prossimo viaggio in Francia.

Ci dirigiamo così verso la valle della Loira, vogliamo visitare uno dei famosi castelli. In 3 ore d’auto arriviamo a Tours. Ci fermiamo qui per la notte, Tours è in posizione strategica per raggiungere i più famosi castelli della Loira. Pernottiamo nel grazioso Hotel Val De Loire in centro città.

Il giorno seguente visitiamo lo splendido castello di Chenonceau, con un parco da sogno. Se hai poco tempo, mi sento di consigliarti questo castello. Da qui torniamo in circa 7 ore verso Nizza e passiamo gli ultimi 4 giorni di vacanza in spiaggia!

Questo è il racconto di come abbiamo organizzato il nostro viaggio on the road in Francia di 8 giorni. Sicuramente si può dedicare più tempo a ciascuna tappa, dipende dal tipo di viaggio che vuoi fare: per gli amanti dei castelli la Loira è un vero paradiso, gli amanti del vino possono visitare tante cantine nello Champagne’ o in Borgogna, la Normandia è stupenda!

Dopo tanti mesi reclusa, io non avevo bisogno di rilassarmi avevo voglia di esplorare e fare tante esperienze, e il mio obbiettivo è stato raggiunto!

Dove dormire durante un viaggio on the road in Francia

In questo on the road in Francia mi sono trovata a scegliere tra hotel standard come Ibis, Best Western, Campanile, sono hotel puliti, confortevoli, insomma sai cosa aspettarti. I prezzi sono piuttosto contenuti, diciamo che per una doppia si va dagli 80 ai 120 Euro.

L’altra opzione è rappresentata dalle Chambre d’Hotes che però devono essere selezionate con attenzione e prenotate con largo anticipo, se no si rischia di spendere moltissimo o finire in strutture non così affascinanti.

Io ho organizzato questo viaggio all’ultimo minuto, prenotando gli hotel di giorno in giorno. Tutti gli hotel in cui siamo stati erano puliti, profumati, senza l’odiosa moquet. I prezzi sono variati da 80 a 120 Euro, i due hotel con maggior fascino sono stati l’hotel letterario di Rouen e l‘hotel la Vieille Foulonniere vicino a Mont Saint Michel e Saint Malò.

Viaggiare in Francia al tempo del Covid

Questo viaggio è stato fatto a fine Agosto 2021 per entrare in Francia dall’Italia e viceversa è richiesto il Green Pass. Il Green pass è poi fondamentale per fare qualsiasi cosa in Francia e viene puntualmente richiesto: sedersi a un bar o ristorante ( all’aperto o al chiuso), visitare musei, castelli o cantine. E’ quindi meglio essere vaccinati, se no sarà necessario fare continuamente tamponi.

Nei prossimi articoli ti racconterò più nel dettaglio ogni tappa di questo viaggio, qui volevo suggerirti un percorso per un bel on the road in Francia. A presto!

You may also like
Italia
Cosa vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi
14/07/2021
Italia
Come organizzare una vacanza alle isole Egadi in autonomia
07/07/2021
Italia
Il mare del Gargano: le spiagge più belle
20/01/2021
Italia

Cosa vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi

In questo post voglio raccontarti tutto quello che puoi vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi. Nell’organizzare il mio viaggio mi sono chiesta se fosse meglio dormire a Levanzo o visitarla con un’escursione in giornata da Favignana che dista appena 10 minuti di traghetto, ora ti posso dire che sono stata soddisfatta di aver dormito due notti a Levanzo, forse l’isola che ho preferito!

Read more
You may also like
Italia
Le spiagge più belle di Favignana: cosa vedere
28/07/2021
Italia
Come organizzare una vacanza alle isole Egadi in autonomia
07/07/2021
Italia
Il mare del Gargano: le spiagge più belle
20/01/2021
Come organizzare una vacanza alle Egadi
Italia

Come organizzare una vacanza alle isole Egadi in autonomia

Se stai pensando di organizzare la tua prossima vacanza alle Egadi sei nel posto giusto! Sono appena tornata da un meraviglioso viaggio in tour tra le tre isole che compongono l’arcipelago delle Egadi: Marettimo, Favignana, Levanzo e sono pronta a raccontarti come ho organizzato la vacanza alle isole Egadi.

Le Egadi si trovano in Sicilia al largo della costa di Trapani, costituiscono l’area marina protetta più grande d’Europa.

Come arrivare alle isole Egadi

Come ti dicevo le Egadi si trovano a pochi kilometri al largo della costa di Trapani in Sicilia. Favignana e Levanzo sono le più vicine a Trapani, si raggiungono con una mezzora di aliscafo, per questo molte persone le visitano con una veloce escursione in giornata. Io ti consiglio di passare qualche giorno su ciascuna isola per conoscerle e viverle meglio.

Durante il periodo estivo ci sono moltissimi traghetti che raggiungono le isole Egadi da Trapani, in ogni caso è meglio prenotare il biglietto con un po’ di anticipo per riuscire a trovare posto all’orario desiderato. Ti lascio il link al sito di Liberty Lines dove ho acquistato i biglietti. Scarica l’ app di Liberty Lines sullo smartphone in modo da avere li i tuoi biglietti in formato digitale.

Quindi prima di tutto dovrai raggiungere Trapani, gli scali aerei più comodi sono Trapani, ma anche Palermo. La prima notte l’abbiamo passata a Trapani, qui ti consiglio un hotel strepitoso con un ottimo ristorante: si chiama Salamureci Camere molto curato, nuovissimo, pulito, ogni camera ha il nome di un pesce ed è a tema, inoltre si trova in una posizione molto comoda per raggiungere il porto.

Nel nostro viaggio alle Egadi abbiamo visitato per prima l’isola più remota: Marettimo che si raggiunge in un’ora e 15 minuti di traghetto al costo di circa 17 Euro. Da Marettimo ci siamo spostati a Favignana in 40 minuti con una spesa di circa 10 Euro, infine siamo stati a Levanzo raggiunta in 10 minuti da Favignana con una spesa di 5 Euro. Siamo rientrati a Trapani da Levanzo in 30 minuti spendendo circa 8 Euro. Il viaggio alle Egadi fai da te in traghetto ci è costato un totale di 40 Euro. Insomma facili da raggiungere e con una spesa contenuta!

Cosa fare alle Egadi
Marettimo

Viaggio alle Egadi: il nostro itinerario.

Le Egadi sono isole adattate a chi è alla ricerca di pace, mare e relax. Favignana è l’isola più grande, conosciuta e mondana, quella con il maggior numero di turisti. Marettimo è forse l’isola più selvaggia, perfetta per gli amanti dei trekking vista mare, ci sono moltissimi sentieri ben segnalati. Levanzo è la più piccola e tranquilla, poco frequentata con un mare meraviglioso.

Nell’organizzare la vacanza alle Egadi abbiamo deciso di dedicare due giorni alla visita di Marettimo, partenza da Trapani alle 9 del mattino. L’unico paese presente a Marettimo è il borgo di pescatori dove attracca il traghetto, casette bianche e blu, barchette in legno, pescatori che districano le reti e poco più. Ti sembrerà di essere approdato in Grecia. Noi abbiamo passato a Marettimo due notti, pernottando in un piccolo alloggio che si affaccia sul porto vecchio, pulito e funzionale. A Marettimo è d’obbligo un giro in barca dell’isola e almeno un trekking. Il più semplice quello al sito di Case Romane, noi l’abbiamo percorso la mattina prima della partenza per Favignana, dà li si assiste ad una bellissima alba che vi ripagherà della levataccia! In paese ci sono alcuni graziosi locali in cui mangiare o fare aperitivo.

Come organizzare un viaggio alle isole Egadi
Favignana – Cala Rossa

Favignana è la più turistica delle Egadi, questo significa che il numero dei locali è maggiore, ma anche la confusione. Siamo stati a Favignana tre giorni pieni, visitando tutte le sue spiagge in bicicletta. L’isola è pianeggiante, la bicicletta è il mezzo più utilizzato, l’alternativa è affittare uno scouter. Le spiagge di Favignana sono magnifiche, il mare di un azzurro e blu tanto bello da non sembrare vero. Unica nota dolente per gli amanti dei lidi sabbiosi, la maggior parte delle spiagge sono scogliose, importantissimo quindi avere le scarpe da scoglio. Qui abbiamo soggiornato in un bellissimo residence poco fuori il centro città, tranquillo, pulito, curato Orsola Apartments che mi sento di consigliarti!

Levanzo la più piccola delle Egadi si visita tranquillamente camminando, ha delle calette meravigliose e facilmente accessibili. Qui abbiamo soggiornato due notti in una bellissima camera con affaccio su Cala Dogana, Cala Dogana Guest House, ti dico solo che dal letto si sente il rumore del mare! La cittadina principale si sviluppa intorno all’incredibile Cala Dogana, presenti 3 ristoranti, 2 bar e una panetteria. Levanzo mi è piaciuta tantissimo per il suo mare e la sua tranquillità.

Dopo una settimana in giro per le Egadi siamo rientrati a Trapani, da lì ci siamo spostati a Scopello ma di questo ti parlerò meglio più avanti!

Levanzo - Cala Dogana
Levanzo – Cala Dogana

Decidere quanti giorni dedicare a ciascuna isola non è facile ed è molto soggettivo, se vuoi una vacanza di pace e relax prediligi Marettimo e Levanzo, se cerchi un po’ più di vita allora la migliore è Favignana. Spero che questo post ti sia utili per organizzare una splendida vacanza alle Egadi. Nei prossimi articoli ti racconterò più dettagliatamente della nostra esperienza sulle 3 isole e a Scopello, scrivimi se hai domande, mi trovi anche suoi social…basta un click!



Booking.com

You may also like
Italia
Le spiagge più belle di Favignana: cosa vedere
28/07/2021
Italia
Cosa vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi
14/07/2021
Italia
Il mare del Gargano: le spiagge più belle
20/01/2021
Piemonte

Valle Maira: gita da Elva al Fremo Cuncunà

Elva è un minuscolo paesino a quota 1600 mt tra i pascoli e le montagne della Valle Maira, sembra uscito da un libro per bambini. Qui ci sono scorci panoramici sulle Alpi incredibili e in particolare, si può raggiungere il Fremo Cuncunà, una roccia sospesa nel vuoto da cui si possono fare bellissime fotografie.

Read more
You may also like
Piemonte
Cosa vedere nelle Langhe: i luoghi imperdibili
04/10/2020
I faraglioni di Baia delle Zagare
Italia

Il mare del Gargano: le spiagge più belle

In questo post voglio portarti alla scoperta del mare del Gargano nella parte nord della Puglia: tra spiagge bianche e natura rigogliosa. Una zona della Puglia forse meno conosciuta rispetto all’ormai famosissimo Salento ma che vale la pena visitare.

Read more
You may also like
Italia
Le spiagge più belle di Favignana: cosa vedere
28/07/2021
Italia
Cosa vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi
14/07/2021
Italia
Come organizzare una vacanza alle isole Egadi in autonomia
07/07/2021
You may also like
Scozia
Edimburgo, cosa vedere in 2 giorni
12/06/2019
Scozia
Consigli per visitare l’isola di Skye in Scozia
05/06/2019
Scozia
Cosa mangiare in giro per la Scozia
22/05/2019
You may also like
Consigli per viaggiare
Idee regalo per viaggiatori seriali
24/11/2019
Consigli per viaggiare
Quale città scegliere per un weekend di primavera
27/02/2019
Consigli per viaggiare
Quando i viaggi incontrano lo sport
16/01/2019
You may also like
Trekking
Organizzare un trekking in Patagonia in autonomia: El Chalten e Cerro Torre
28/02/2018
Trekking
Cile: come organizzare un trekking a Torre del Paine
08/11/2017
un giorno a Ravenna cosa vedere
Italia

Vedere Ravenna in un giorno tra mosaici e buon cibo.

Vedere Ravenna non era tra le mie priorità, sono sincera. Non avevo sentito parlare molto di questa città, ci sono capitata per caso. Ho poi scoperto che Ravenna è una delle città d’arte italiane meno conosciute e visitate, e dire che ha una ricchezza artistica incredibile, che io ho scoperto proprio durante la mia visita.

Read more
You may also like
Italia
Le spiagge più belle di Favignana: cosa vedere
28/07/2021
Italia
Cosa vedere a Levanzo l’isola più piccola delle Egadi
14/07/2021
Italia
Come organizzare una vacanza alle isole Egadi in autonomia
07/07/2021
Close